Un coniglio di velluto
- PRIMATISTA ASSOLUTO -
STAGIONE 2004/2005
- La classifica ufficiale AGIS


Autore: Natascia Lauto
Anno di produzione: 2004
Regia: Alessandro Gatto
Protagonisti: Luca Pierini, Natascia Lauto
Impianto scenico : Alessandro Gatto
Costumi: Irma Gabbolini
Musiche originali: Marco Bucci
Coreografie: Sarah Lewis
Durata: 60 minuti
Attori in scena: 6
Fascia d'età: 4-12 anni
Tipo di allestimento: teatro d’attore con coreografie e canzoni originali dal vivo
Trama dell'opera: Finalmente è arrivato il Natale! Ed il coniglietto di velluto appena scartato è il regalo più bello mai ricevuto! Finché, poche ore dopo, la zia si presenta con altri nuovi e più moderni giocattoli. Il coniglietto finisce subito in soffitta con tutti i regali del passato ... peraltro seguito poco dopo dai regali della zia. Ma finalmente succede una cosa mai avvenuta prima: a differenza di tutti gli altri pupazzi e giochi caduti nel dimenticatoio, il coniglietto non si rassegna a questa situazione. Guidato dalla sua determinazione a guadagnarsi l’amore della bambina ed aiutato dal pupazzo di latta arrugginito, dall’ormai logoro pupazzo di pezza e dal robot con le pile scariche riuscirà ad ottenere per sé il più bel regalo della sua “vita”.


Note
: Emozionante e poetico spettacolo incentrato sul diverso affetto e valore che i bambini danno ai propri giocattoli e sulla facilità con cui questi vengono dimenticati e sostituiti. Da questa importante riflessione su un desiderio di consumismo con limitazioni ogni giorno sempre meno definite, scaturisce un’opera divertente ed indimenticabile in cui il vecchio pupazzo di stoffa ed i suoi compagni, da anni ormai in disuso, trovano un forte riscatto nei confronti dei moderni giochi.
(Alessandro Gatto)
  RICERCA
  PRIMO PIANO
Copyright © 2012 Teatro Stabile di Grosseto - All rights reserved
  AUDIZIONI
Clicca per maggiori informazioni