Mastro Don Gesualdo
Autore: Giovanni Verga
Adattamento teatrale:Alessandro Gatto
Anno di produzione: 2004
Regia: Alessandro Gatto
Protagonisti: Alessandro Gatto, Sabrina Chiozzotto
Scene: Damiani Casa
Costumi: Rita Della Monica, Patrizia Fei
Durata: 90 minuti
Attori in scena: 7
Tipo di allestimento: Teatro d'attore
Fascia d'età: oltre i 10 anni
Note: Storia della rapida ascesa economica e sociale di Don Gesualdo e della sua lenta regressione psicologica vista attraverso gli occhi della serva Diodata, unica persona a lui sinceramente vicina. La rincorsa al benessere a discapito di qualsiasi ragionevolezza vengono viste da due ottiche opposte, quella mai appagata dell’uomo e quella consapevole e rassegnata della donna. Ne scaturiscono come due opere e due morali separate che riescono a fondersi solo nel finale, alla morte di lui, catarsi incompleta e non riscattatoria, unico momento realmente condiviso. Nello struggente dialogo finale tra lui e Diodata, Don Gesualdo realizza drammaticamente che la vera ricchezza non era nella “roba” tanto agognata, ma dentro sé stesso ed insieme alla persona che mai aveva preso in considerazione perché di condizione sociale non “adeguata”. L’opera, vissuta attraverso l’ottica tenebrosa ma contemporaneamente romantica della serva, preannuncia sin dalla scena iniziale il percorso che Don Gesualdo sceglierà irrimediabilmente per la propria vita e ogni passo sarà segnato dalla consapevolezza dell’impossibilità di sfuggire al proprio destino.
(Alessandro Gatto)
  RICERCA
  PRIMO PIANO
Copyright © 2012 Teatro Stabile di Grosseto - All rights reserved
  AUDIZIONI
Clicca per maggiori informazioni